5 consigli per iniziare al meglio il 2019

Addio ad ansie e preoccupazione, abbracciamo il nuovo anno con spirito rinnovato e ottimismo. Ecco come fare.

Il 2019 non è iniziato nel migliore nei modi? C’è tempo per rimediare! Secondo un sondaggio dell’Associazione Europea per il Disturbo da Attacchi di Panico circa 1 italiano su 2 inizia il nuovo anno senza energie e con un importante carico di stress. Non si tratta certo di un buon inizio visto che siamo appena entrati nel 2019.
Per dare una sterzata alla vostra vita e iniziare così al meglio l’anno nuovo è bene mettere da parte ansie e preoccupazioni. C’è infatti bisogno di un po’ di ottimismo per cambiare le cose. È fondamentale fare nuovi progetti e avere fiducia nel futuro.
Certo, le contingenze a volte sono davvero difficili da arginare e in questo periodo storico non è facile avere un animo positivo. Gli italiani infatti sono preoccupati dalla crisi economica (33%), temono che essa possa danneggiare la loro via di coppia (34%). Inoltre il 42% è preoccupato per l’immediato futuro mentre 7 su 10 hanno paura di perdere il loro posto di lavoro.
In questo clima difficile è bene però tirare fuori il carattere e pensare positivo. Solo in tal modo si potrà avere qualche speranza di avere un futuro migliore.

5 consigli per il 2019

Ecco allora 5 consigli per iniziare e affrontare al meglio il 2019.

  1. Obiettivi
    Prendete carta e penna e scrivete gli obiettivi da raggiungere nel nuovo anno. Che si tratti però di obiettivi concreti e fattibili. Aspettative troppo altre potrebbero solo aumentare la frustrazione.
  2. I giusti stimoli
    Per poter raggiungere un obiettivo importante bisogna innanzitutto crederci. Darsi i giusti stimoli è vitale nella riuscita dell’impresa. Non abbiate paura di sbagliare o, peggio, di fallire.
  3. Tirate dritti per la vostra strada
    Quando si è insicuri si chiedono pareri e consigli agli altri. Non lo fate, per raggiungere i vostri obiettivi avete bisogno solo della vostra forza di volontà. Lasciate stare gli altri, non chiedete loro approvazione.
  4. Riconoscere i piccoli successi
    Per arrivare a un grande obiettivo è necessario prima raggiungere micro-traguardi. Ricordate, tutto procede a piccoli passi. Quando riuscite a raggiungere i piccoli successi riconosceteli e festeggiateli, vi servirà da stimolo per andare avanti.
  5. Accettare il fallimento
    Fallire nel proprio obiettivo può capitare, è fisiologico. Non vi date per vinti però, analizzate la sconfitta e cercate di migliorare laddove non siete riusciti. Solo dall’esperienza infatti si può imparare dai propri errori.

Benessere