Dieta pre-natalizia: ecco come prepararsi ai bagordi delle festività

Le feste di Natale sono ormai dietro l’angolo e le tavole di tutta Italia si preparano ad essere imbandite al meglio per celebrare in famiglia e con gli amici le festività. Dal 23 dicembre fino al 6 gennaio molti italiani si apprestano ai cosiddetti “bagordi natalizi”, pranzi e cene luculliane, stravizi e abbuffate che di certo non sono benevoli per il nostro organismo.

Per arrivare così “allenati” al periodo natalizio meglio preparare il proprio fisico, magari con una dieta studiata ad hoc per compensare le tantissime calorie che assumeremo inevitabilmente tra pranzi di Natale e cenoni di Capodanno. L’ideale sarebbe quello di perdere 2-3 chili nelle settimane prima della feste per poter arrivare così al 7 gennaio più o meno al proprio peso-forma.

Diversi nutrizionisti propongono delle diete semplici, importanti da seguire 15-20 giorni prima del Natale, un regime alimentare completo ma leggero, vediamo insieme una giornata tipo.

Colazione: una tazza di latte parzialmente scremato (in sostituzione una tazza di tè), una fetta di pane o due fette biscottate con marmellata. Nota bene: mai saltare la colazione, non si fa che peggiorare le cose.

Spuntino di metà mattinata: un frutto (mela o pera) o un pacchetto di crackers.

Pranzo: 80 grammi di tonno sott’olio oppure 2 uova strapazzate oppure 100 grammi di formaggio light. In alternativa 60 grammi di prosciutto crudo o cotto oppure 120 grammi di carne o pesce con un contorno di verdura senza olio né sale e una fetta di pane.

Spuntino metà pomeriggio: seguire le indicazioni di metà mattinata, ovvero un frutto o un pacchetto di crackers, in alternativa una fetta di pane con olio extravergine di oliva o insalata senza condimento.

Cena: scegliere un secondo piatto di carne o pesce a piacere con una fetta di pane e un abbondante contorno di verdure con un cucchiaino d’olio.

Per compensare gli stravizi delle festività è possibile anche seguire una “dieta del giorno dopo”, ovvero seguire un regime alimentare specifico il giorno dopo aver esagerato con le calorie, ecco come:

Colazione: una tazza di latte, caffè con un cucchiaino di zucchero e una fetta biscottata (in alternativa tè e due fette biscottate)

Spuntino di metà mattinata: un cappuccino oppure un frutto.

Pranzo: 80 grammi di tonno sott’olio con 60 grammi di formaggio light. Pomodori, insalata o fagiolini a piacere e una fetta di pane (in alternativa carne o pesce alla griglia)

Spuntino di metà pomeriggio: un frutto

Cena: 130 grammi di pesce o petto di pollo, insalata in abbondanza condita con un cucchiaino d’olio.


Alimentazione