Pulire il condizionatore: ecco cosa fare prima dell’estate

Quasi tutti abbiamo in casa un condizionatore: la sua manutenzione è molto importante, i nostri consigli.

È un fedele alleato nei momenti del bisogno, quando la temperatura diventa insopportabile e si iniziano a sudare le proverbiali sette camicie: il condizionatore in estate ci salva letteralmente la vita.

Negli ultimi anni infatti nel nostro Paese abbiamo assistito a stagioni estive sempre più torride, afose e dalle alte temperature e il solo sollievo che possiamo sperare viene proprio dal condizionatore. Dopo l’estate però questo va in letargo e sono pochi coloro che lo utilizzano anche per scaldarsi quando la colonnina di mercurio scende durante la stagione fredda. Il condizionatore ha però bisogno di manutenzione per funzionare al meglio, cosa che riduce anche gli sprechi di corrente. Cosa fare allora per mantenere in salute il condizionatore in vista dell’estate?

La prima cosa da fare è quella di pulire (o cambiare) i filtri. Si tratta di un’operazione piuttosto semplice: i filtri si sporcano, è normale, basta controllarli e pulirli o, nei casi peggiori, sostituirli. In genere andrebbero cambiati ogni 90 giorni circa ma se si soffre di allergie o se la propria casa si trova vicino una strada trafficata è meglio farlo più spesso. Leggete il libretto delle istruzioni del vostro condizionatore per pulire i filtri nella maniera migliore.

Stesso discorso per gli split: se sono pieni di polvere è bene pulirli altrimenti comprometteranno la qualità dell’aria che metteranno in circolo nella nostra stanza. Per farlo basterà rimuovere lo sporco con panni in microfibra, con un panno asciutto o con i suggerimenti del manuale delle istruzioni, poi in genere si può utilizzare anche un’aspirapolvere.

Se si vuole invece procedere a una manutenzione più accurata si può sempre contattare il tecnico e farlo venire a controllare l’intero sistema di condizionamento.

Per ottimizzare invece l’utilizzo dell’aria condizionata è bene prendere alcune precauzioni sia durante l’installazione sia durante il suo utilizzo. Per prima cosa è meglio acquistare condizionatori efficienti dal punto di vista energetico e posizionarli in punti strategici della casa. Fate caso al SEER (il rapporto di efficienza energetica stagionale): se è alto vuol dire che risparmierete nella bolletta della luce quando lo metterete in funzione. Infine adottate un termostato intelligente, permette al condizionatore di riconoscere la temperatura, in tal modo limiterà gli sprechi di energia, e utilizzate l’aria condizionata sempre al minimo, non c’è bisogno di impostare sempre temperature molto basse.


Altri Articoli